Arte

Arcimboldo

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Giuseppe Arcimboldo discendeva dal ramo cadetto di un’aristocratica famiglia milanese. Il padre Biagio era un pittore anche lui e apparteneva alla Veneranda Fabbrica del Duomo.

Arcimboldo è noto soprattutto per le sue Teste composte che gli sono valse la fama di artista per eccellenza del grottesco. I suoi ritratti burleschi sono eseguiti combinando tra loro elementi per lo più attinenti al mondo del cibo: prodotti ortofrutticoli, pesci, pane e simili.

L’artista milanese si ispirò agli schizzi che Leonardo utilizzava per i suoi studi sulla fisionomia. Sono famose le rappresentazioni delle 4 stagioni, gli elementi e la Testa reversibile con canestro di frutta a cui pare essersi ispirato anche il Caravaggio per la creazione della famosa Canestra della Pinacoteca Ambrosiana. Questo quadro di Arcimboldo ha la peculiarità di rappresentare al contempo il volto di un ortolano e una ciotola di ortaggi a seconda che venga capovolto o meno di 180°.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti