Arte

La prima e l’ultima meraviglia

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

La Piramide di Cheope in Egitto è la più antica delle 7 meraviglie ed è l’unica ancora esistente.

Per 3800 anni la “grande piramide” è stata la struttura costruita dall’uomo più grande al mondo.
Pare che Napoleone abbia fatto calcolare che con i blocchi delle Piramidi si sarebbe potuto costruire un muro alto 3 metri intorno alla Francia.

Lo storico greco Erodoto racconta che il faraone Khufu (Cheope in greco) spese così tanto per realizzare la sua piramide che costrinse la figlia a prostituirsi per assicurarsi il denaro necessario a finire l’opera.
La ragazza avrebbe chiesto ad ogni uomo con cui andava anche una pietra con la quale costruì la piramide intermedia che sorge ancora oggi accanto a quella del padre.

Intorno alla piramide si raccontano tante storie più o meno vere e ci sono altrettanti misteri. Per esempio la posizione e l’orientamento delle piramidi si riferiscono quasi sicuramente alle costellazioni che però non corrisponderebbero all’attuale posizione delle stelle e nemmeno a quella di 5mila anni fa (epoca in cui la piramide fu costruita): bensì a quella di 15mila anni indietro.

Le Piramidi sono anche una sintesi matematica perfetta. Il rapporto tra l’altezza e il lato della base quadrata coincide con il numero aureo usato da Fidia per progettare il Partenone dell’Acropoli di Atene, una nozione acquisita secoli e millenni dopo l’edificazione delle piramidi.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti