Arte

Colosseo

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Poteva ospitare più di 50mila spettatori, farli entrare da 80 ingressi e distribuirli su uno spazio di 24mila mq. Il Colosseo fu commissionato intorno al 72 dC dall’imperatore Vespasiano è nel 2007 è entrato a far parte delle 7 meraviglie del mondo moderno. In epoca romana si chiamava anfiteatro Flavio poiché l’imperatore che lo aveva fatto costruire apparteneva alla famiglia Flavia.

Nel Medioevo prese il nome di Colosseo, probabilmente perché si trovava vicino alla statua del ‘colosso’ di Nerone.

Nei secoli il Colosseo ha perso molti pezzi per strada. Molto del marmo che lo costituiva è stata utilizzato per costruire non pochi edifici romani, tra cui alcuni illustri come la Basilica di San Pietro e Palazzo Barberini. A quanto pare oggi è rimasto solo un terzo della struttura originaria.

Ai tempi dei Romani l’anfiteatro fu anche riempito d’acqua e utilizzato per le battaglie navali. Forse anche per questa ragione al suo interno si è creato un microclima speciale che ha permesso la crescita di oltre 350 specie vegetali anche esotiche che non si trovano in nessuna altra parte di Roma.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti