Curiosità

De Gregori e Dylan tra mito e leggenda

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

“La mitologia non è una cosa buona”

Disse Bob Dylan a chi gli presentò Francesco De Gregori dicendogli che era il suo mito.

L’episodio lo ha raccontato pochi mesi fa lo stesso De Gregori in un’intervista in radio in occasione della presentazione del suo nuovo album Vivavoce. Qui il cantautore romano rivisita molte delle sue canzoni più famose, alcune delle quali si ispirano proprio a Bob Dylan, uno dei suoi riferimenti più importanti in campo artistico e musicale.

Nella nuova versione della canzone Buonanotte Fiorellino la citazione di Bob Dylan è esplicita. Già quando la canzone usci per la prima volta in coda all’abum Rimmel nel 1975 molti avevano riconosciuto la somiglianza con Winterlude dell’album New Morning.

Poi lo stesso De Gregori in un’intervista all’Unità del 1984 disse di essersi ispirato a quella canzone.

Nel 1974 fu proprio De Gregori a far conoscere Bob Dylan a Fabrizio de André con la traduzione di Desolation Row poi incisa da De André nel suo album Canzoni con De Gregori tra i musicisti.

Nel 1998 la canzone Non dirle che non è così verrà inserita in un disco di cover internazionali di canzoni dello stesso Bob Dylan. Nel 2003 De Gregori partecipò al film di Bob Dylan Masked and anonymous in cui cantò quella canzone. Nelle note illustrative della colonna sonora del film Dylan lo definì:

“la leggenda della musica leggera italiana”.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti