Eventi

I Romanov

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Nel 1913 i Romanov celebrarono il tricentenario della dinastia sul trono di Russia, ma i tempi erano cambiati e il destino degli zar era segnato.

La figlia di Roman, il capostipite che nel XVI secolo iniziò il regno dei Romanov, si chiamava Anastasia e nel 1547 sposo Ivan IV detto Il Terribile.

Anastasia è anche il nome della più famosa delle figlie di Nicola II Romanov, l’ultimo zar di Russia che fu ucciso dai bolscevichi insieme alla moglie e ai 5 figli dopo nella rivoluzione russa del 1917.

Durante le celebrazioni del tricentenario c’erano stati alcuni cattivi presagi: il viso dell’icona patrona della famiglia si annerì dando adito al monaco Rasputin, molto ascoltato dalla zarina Alessandra Feodorovna di dire che il potere dei Romanov sarebbe tramontato se fossero entrati in guerra e che non sarebbe sopravvissuto due anni alla sua morte, qualora il monaco fosse stato ucciso dai un membro della famiglia.

Il 16 dicembre 1916 Rasputin fu ucciso dal marito della nipote dello zar. Due mesi dopo, nel febbraio 1917 lo zar e la sua famiglia furono condannati a morte dal Soviet degli Urali e assassinati a Ekaterinburg.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti