Arte

La Pietà vaticana

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Michelangelo aveva solo 22 anni quando scolpì la Pietà vaticana che a tutt’oggi si trova nella Basilica di San Pietro. Anche i protagonisti della sua scultura, la Madonna e il figlio Gesù, hanno lineamenti ed espressione giovani e tuttavia eterni come la bellezza dell’opera che Michelangelo produsse. Alcuni criticarono la scelta di privilegiare la giovinezza sulla realtà ma l’artista si difese sostenendo che

La castità, la santità e l’incorruzione preservano la giovinezza

La Pietà di Michelangelo è considerata da secoli un capolavoro del Rinascimento europeo e della storia dell’arte tutta ed è l’unica opera che Michelangelo firmò come facevano gli artisti greci dell’età classica. Sul petto di Maria c’è una fascia che riporta l’autografo dell’artista:

Michaela[n]gelus Bonarotus Florentin[us] Facieba[t]

Fino a 40 anni fa si poteva ammirare la Pietà senza la distanza imposta dalla protezione di cristallo antiproiettile che oggi la preserva. Il 21 maggio del 1972, un uomo australiano di 34 anni e origini ungheresi sferrò 15 martellate contro l’opera prima di essere fermato e riconosciuto infermo di mente. La Pietà tuttavia subì gravi danni soprattutto alla mano e al volto della Madonna. Ma il restauro avvenuto nei vicini laboratori dei Musei Vaticani reintegrò l’opera fedelmente.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. Pingback: Pietà Bandini: il capolavoro imperfetto | OggiScopri

  2. Pingback: Pop Art italiana | OggiScopri

I commenti sono chiusi.