Curiosità

7+7 meraviglie

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Dal 7 luglio 2007 le meraviglie del mondo sono raddoppiate. Tutto è nato dall’idea di Bernard Weber, svizzero di 47 anni, amante del cinema e appassionato d’arte con un debole per l’aviazione.
Durante i giochi olimpici di Sidney nel 2000 Weber ha lanciato via internet un referendum per eleggere le nuove 7 meraviglie che si è concluso nell’evocativa data dello 07/07/07.
In effetti tra le meraviglie antiche descritte per la prima volta dallo storico greco Erodoto come le migliori espressioni della costruzione umana ne è rimasta soltanto una: Le piramidi di Cheope in Egitto.
Le altre sei per quanto magnifiche sono scomparse nei secoli. Non c’è più traccia dei giardini pensili di Babilonia, della statua di Zeus a Olimpia, del tempio di Artemide a Efeso, del Colosso di Rodi, del mausoleo di Alicarnasso e del faro di Alessandria. In compenso da qualche anno si sono aggiunte nuove più presenti bellezze come la muraglia cinese, le facciate intagliate nella roccia a Petra in Giordania, il Cristo redentore in Brasile, i resti inca di Machu Picchu in Perù, il complesso archologico Maya Chichén Itzà in Messico, il Colosseo in Italia e il Taj Mahal [in foto] il mausoleo che un imperatore indiano fece costruire per la sua moglie preferita.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti