Eventi

Muro di Berlino

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Il 9 novembre 1989 il governo tedesco orientale decretò l’apertura delle frontiere con la repubblica federale dell’ovest. Dal 1961 la città di Berlino era stata spaccata in due da un’area fortificata da due muri paralleli di cemento armato, separati dalla cosiddetta ‘striscia della morte’ larga alcune decine di metri: chiunque cercasse di attraversarla veniva ucciso.

Per quasi 40 anni il muro è stato il simbolo della cortina di ferro, ovvero la linea di confine europea tra la zona d’influenza statunitense e quella sovietica durante la guerra fredda.

Poi a partire dagli anni ’80 alcuni artisti famosi come Keith Haring e Thierry Noir cominciarono a dipingere il lato del muro che dava su Berlino Ovest e furono seguiti da migliaia di artisti, più o meno noti. Quando fu abbattuto nel 1989 il muro era quasi completamente ricoperto di murales. La East Side Gallery lunga più di 1 km pitturata subito dopo il crollo è stata definita la più grande galleria di pittura all’aria aperta del mondo.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti