Curiosità

Soldati in cucina

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Gli spaghetti sono tra i cibi più diffusi e consumati dagli italiani in patria e all’estero, Sono un piatto semplice e facile da preparare, quasi un gesto quotidiano in tutta Italia.

Ma la loro storia è antichissima e viene dal lontano oriente. Lo spaghetto nacque nella valle dell’Indo nel VI secolo a.C. Era il pasto dei servi del Sultano di Bahawalpur che preparavano altri prestigiosi tipi di pasta e con gli scarti mangiavano anche loro.

Un giorno il figlio del sultano passò dalle cucine e rimase colpito dagli spaghetti messi ad essiccare al sole e disse: “stanno dritti come i soldati (siphee in lingua locale) di mio padre“.

Se dal lontano oriente gli spaghetti arrivarono in Italia è merito dell’esploratore italiano Marco Polo che tornando dal Catai fece tappa nella città di Bandar Abbas sulla costa sud del’Iran. Qui assaggiò gli spaghetti e gli piacquero tanto da decidere di portarli in Italia.

In persiano si chiamavano spahi (soldato in persiano) ma in Italia divennero gli spaghi da cui deriva l’espressione romana “se famo du’ spaghi?”.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti