Tendenze

Spaghetti alla carbonara

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

La ricetta è abbastanza semplice basta mettere sul fuoco la pentola con abbondante acqua salata. Nel frattempo si rosola in una padella il guanciale tagliato a dadini fino a quando il grasso diventa croccante e si sbattono a parte le uova in una ciotola prima di unire il pecorino e il pepe macinato. Infine si aggiunge il guanciale. Quando gli spaghetti sono cotti si scola la pasta e la si versa direttamente nella ciotola con il condimento. Quindi si mescola aggiungendo ancora un poco di pecorino e pepe.

L’origine di questa famosa pasta diffusa a Napoli e a Roma è controversa. C’è chi la attribuisce ai carbonari umbri che lavoravano nelle miniere sugli Appennini, chi sostiene che l’inventore sia Ippolito Cavalcanti, nobile napoletano che pubblicò per la prima volta questa ricetta nel suo libro. Altri sostengono che l’origine della carbonara abbia a che fare con i moti carbonari è che fosse preparata nei nascondigli con ingredienti facili da trovare.

Tra tutte le ipotesi quella più accreditata è che sia stata inventata durante la seconda guerra mondiale per utilizzare gli ingredienti comprati al mercato nero dal personale Americano.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti