Arte

Toulouse – Lautrec

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Una delle figure più rappresentative dell’arte di fine Ottocento fu Toulouse-Lautrec, anche lui un amante della bombetta con cui viene rappresentato in quasi tutti i ritratti.

Il pittore bohémien della Parigi di fine ‘800 famoso per le illustrazioni di Montmartre e del Mulin Rouge si ispirava alle stampe giapponesi ukiyo-e del periodo Edo per raccontare molti aspetti della vita parigina: la politica, i divertimenti dei ceti popolari, i movimenti culturali e la vita nei café-concert e i cabaret.
Gli furono commissionati spesso i manifesti pubblicitari per le rappresentazioni teatrali, i balletti e gli spettacoli dei locali dove si poteva bere e assistere a performance canore o di balletto molto diffuse nel quartiere parigino di Montmartre.

Toulouse-Lautrec realizzò anche illustrazioni di importanti riviste dell’epoca, come quella satirica Le Rire. Era affetto da una grave malattia alle ossa ed era alto quasi un metro e 50 centimetri. Una delle frasi che era solito ripetere era:

E pensare che non avrei mai dipinto, se le mie gambe fossero state appena un po’ più lunghe!

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on Google+
Google+
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti