Eventi

Anonymus

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Guy Fawkes faceva parte di un gruppo di cospiratori cattolici inglesi che il 5 novembre del 1605 tentarono di eliminare il re Giacomo I di Inghilterra e tutti i membri della Camera dei Lord facendo esplodere il Parlamento inglese.

La sua maschera ispirò la serie di fumetti V per Vendetta scritta da Alan Moore e disegnata da David Llyod in bianco e nero negli anni ’80. Il protagonista V è un personaggio mascherato enigmatico e anarchico che fa del desiderio di libertà il motore di ogni sua azione.

Il 17 marzo 2006 è uscito in contemporanea mondiale il film di James McTeigue dal titolo V per vendetta tratto dall’opera di Moore e interpretato da Hugo Weaving e Natalie Portman.

Negli ultimi anni la maschera di Guy Fawkes è diventata il volto ufficiale di Anonymus cioè la firma che si danno gli hacktivists. Con questo termine si intendono persone che non si sono mai conosciute ma che perseguono sul web un obiettivo comune seguendo la sottocultura di Internet. Anonymus dichiara di puntare alla difesa della libertà di pensiero e di espressione. Ciò che distingue questo da altri movimenti che si sono sviluppati online è la compresenza di attività di protesta sul web e la manifestazione concreta nella vita di ogni giorno.

La maschera si è diffusa anche tra gli aderenti al movimento internazionale degli Indignatos nato in Spagna nel 2011 sull’onda delle proteste di Occupy Wall Street che denunciava gli abusi del capitalismo finanziario a New York o l’accordo mondiale contro la contraffazione e la pirateria informatica, meglio noto come ACTA. Proprio questa settimana gli hacktivists di Anonymus hanno annunciato l’operazione #OpIsis contro la propaganda jihadista online facendo saltare decine di account twitter e Facebook dello stato islamico.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti