Arte

Castel Fiorentino

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Le rovine di Castel Fiorentino si trovano a metà strada tra Lucera e San Severo in Puglia. Il 13 dicembre 1250 qui morì Federico II di Svevia mentre era in corso la lotta contro il papa e i comuni del nord. Durante una battuta di caccia una febbre molto forte colpì il sovrano che fu costretto a fermarsi per curarsi a Castel Fiorentino dove la malattia peggiorò e l’Imperatore morì. Secondo altre fonti invece il sovrano fu avvelenato. Sul luogo della morte di Federico II nacque una leggenda secondo la quale l’astrologo di corte Michele Scoto – grande uomo di cultura che tradusse, tra le altre, le opere di Aristotele – aveva annunciato al giovane re che sarebbe morto sub flore. Per tutta la vita Federico evitò di andare nei luoghi il cui nome contenesse la parola fiore, tra questi Firenze. Ma la morte lo raggiunse proprio a Castel Fiorentino. Dopo la morte il corpo di Federico II fu trasportato a Palermo e il suo cuore a Foggia. A Castel Fiorentino una stele ottagonale è stata posta il 13 dicembre 2000 in occasione dei 750 anni dalla morte del “Fanciullo di Puglia”, la stele recita: “In quel tempo morì Federico, il più grande tra i principi della Terra, stupore del mondo e meraviglioso innovatore.” (Matteo da Parigi, cronista inglese, 1200-1259)

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti

1 Commento

  1. Pingback: Pier della Vigna | OggiScopri

I commenti sono chiusi.