Tendenze

Lennon-McCartney

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Metti un sabato pomeriggio in oratorio: un concerto, un incontro, un provino. Nacquero così i Beatles.

La loro storia iniziò il 6 luglio 1957 alla festa annuale della parrocchia di St. Peter a Liverpool.

Era il momento dell’esibizione dei Quarrymen, il gruppo skiffle di cui faceva parte il sedicenne John Lennon. Paul McCartney, 15 anni, ascoltava tra il pubblico aspettando di esibirsi. Paul si presentò suonando Twenty Flight Rock di Eddie Cochran di cui ricordava perfettamente tutte le parole. John – che cambiava spesso parole e accordi a suo piacimento durante le esibizioni – lo ascoltò con attenzione e rimase colpito dalla sua memoria oltre che dall’abilità con la chitarra.

Così John invitò Paul a entrare del gruppo sapendo bene che questo avrebbe significato condividere la leadership.

Dopo le vacanze estive di quell’anno Paul McCartney si unì ai Quarrymen. Dopo alcuni mesi fu lui a contattare un altro ragazzo, il compagno di scuolabus George Harrison. Fecero il provino sull’autobus e prima dell’arrivo a destinazione George era già entrato nel gruppo. Ringo Starr arrivò anni dopo.
John e Paul iniziarono rapidamente a comporre canzoni affinando insieme le loro competenze. Decisero di accreditare tutte le loro composizioni insieme, qualunque fosse l’autore principale. Inizialmente la firma era McCartney-Lennon, ma, a partire dall’album With The Beatles decisero di invertire la posizione dei due cognomi per scopi commerciali.

La scelta di scrivere canzoni a quattro mani fu molto apprezzata e aumento la popolarità dei Beatles.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti