Arte

Michelangelo e le sue Pietà

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

La Pietà di Michelangelo non è una soltanto, sono almeno cinque. La più famosa è la pietà vaticana conservata in San Pietro. Quella fu la prima in assoluto che Michelangelo Buonarroti scolpì nel marmo di Carrara a 22 anni, su commissione di un cardinale francese, l’ambasciatore di Carlo VIII presso papa Alessandro VI.
Dopo la Pietà romana, tra il 1547 e il 1553, Michelangelo scolpì la Pietà Baldini conservata nel Museo dell’opera del Duomo a Firenze non lontano dalla la Pietà di Palestrina, realizzata nel 1555 e che oggi si trova nella Galleria dell’Accademia di Firenze.
L’ultima pietà scultoria di Michelangelo Buonarroti è la Pietà Rondinini cominciata nel 1552 e mai terminata fino al 18 febbraio del 1564 quando Michelangelo diede l’ultimo colpo di scalpello prima di morire.
Oltre a queste quattro pietà di marmo esiste anche uno schizzo di Michelangelo realizzato con gessetto su carta, la cosiddetta Pietà per Vittoria Colonna risalente al 1546 e oggi conservato all’Isabella Stewart Gardner Museum di Boston.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti