Tendenze

Moda Anni ’40

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

C’era la guerra e mancavano tutte, o quasi, le materie prime. Negli anni ’40 la moda divenne scabra ed essenziale.

La stravaganza dei decenni precedenti cedette il passo alla sobrietà e alla praticità. Lana, cotone e tessuti lavorati venivano impiegati per confezionare le divise dei soldati al fronte, quindi le case di moda furono costrette a ripiegare sui tessuti poveri.

Le taglie vennero standardizzate per i consumi, le linee erano dritte, i capi squadrati. Le gonne lunghe fino al ginocchio, strette in vita e dritte sulle gambe. In quegli anni in America sparì il nylon per le calze così le donne cominciarono a farsi disegnare un linea sui polpacci per simulare la presenza dei collant.

In quanto al make up l’unico vero protagonista è il rossetto, rigorosamente rosso. Visto che per il resto i trucchi scarseggiavano le ragazze si pizzicavano le guance per ricreare l’effetto del fard. In quegli anni si diffuse la campagna propagandistica “Make-and Mend” che significa “Adattare e Riparare”.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti