Arte

Okwui Enwezor

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

All The World’s Futures – Tutti i futuri del mondo, è il titolo della 56° edizione dell’Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia curata da Okwui Enwezor. Originario della Nigeria.

Enwezor è critico d’arte, giornalista e scrittore. Ed è il primo africano a ricoprire il prestigioso incarico di curatore della Biennale di venezia. Da 2011 dirige la Haus der Kunst di Monaco di Baviera. Nel 1994 ha fondato Nka: Journal of Contemporary African Art edito da Duke University Press.

L’edizione della Biennale d’Arte di quest’anno – che è stata anticipata di un mese per allinearla all’Expo – la parola d’ordine è pluralità. Enwezor ha scelto di dare spazio a molti paesi debuttanti e ad altri, assenti da anni. Ci sono molti artisti mai visti prima alla Biennale, di cui una ventina sono africani.

Dei 29 padiglioni allestiti pare che quest’anno siano imperdibili quelli della Grecia, il padiglione armeno a San Lazzaro (quest’anno ricorre il centenario del genocidio) e il padiglione americano affidato a Joan Jonas.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti