Tendenze

Wonder Woman

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Il fumetto di Wonder Woman esordì nell’estate 1942 ed ebbe subito un successo enorme e inatteso.

In quegli anni la maggior parte degli eroi dei fumetti erano maschi, forti, muscolosi e capaci di salvare le fanciulle indifese. Wonder Woman era una donna, bella, intelligente e capace di difendere sè stessa e gli altri. Insomma una rivoluzione che portava addosso i colori della bandiera americana e si ispirava al mito greco.

Infatti Diana Prince, l’alter ego di Wonder Woman, è la figlia di Ippolita, la regina delle amazzoni, le donne guerriero del mito greco che vivevano senza uomini sull’isola Paradiso. Grazie a un dono della dea Afrodite Ippolita partorisce una bambina che cresce sull’isola dove impara a combattere e sviluppare i suoi super poteri. Da grande Diana decide di lasciare l’isola per difendere i valori delle donne nel mondo degli uomini.

Non mancò chi la ritenne un pessimo esempio per le ragazze dell’epoca considerando l’isola Paradiso abitata da sole donne uno scandalo per la morale dell’epoca.

Wonder Woman ha una forza sovrumana che non ha niente di che invidiare a Superman e Batman, insieme ai quali è considerata una delle tra icone supereroiche della DC Comics, una delle più grandi case editrici di fumetti degli Stati Uniti.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti