Senza categoria

Pesce grande, pesce piccolo

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Il disegno raffigura in bianco e nero un pesce enorme su una spiaggia, con tanti piccoli pescatori che lo circondano con scale legno e coltelli. Decine di pesci più piccoli cadono fuori dalla bocca del gigantesco animale e nel punto in cui un pescatore aveva fatto uno squarcio nel ventre altri pesci più piccoli scorrono rovesciandosi sulla sabbia.

L’autore di questo disegno a inchiostro è Pieter van der Bruegel, anche se l’incisione è firmata in basso a sinistra con il nome di Hieromnymus Bosch. I due erano contemporanei e l’editore aveva preferito sfruttare la fama dell’ autore che ai tempi più famoso. Il titolo dell’opera datata 1557 è Pesce grosso mangia pesce piccolo, un titolo al contempo descrittivo e metaforico.
Il tema fondamentale dell’opera di Bruegel è soprattutto la meditazione sull’umanità, sui suoi vizi, le sue paure e le sue virtù. In questo caso i pesci rappresentano un proverbio olandese che descrive l’innata fame di potere umana che porta inevitabilmente il più forte a sopraffare il più debole utilizzando la metafora del pesce. Quello dei proverbi era un tema caro all’artista. Non è un caso che l’opera che rappresenta il massimo esempio della sua arte è il dipinto Proverbi fiamminghi in cui vengono descritti più di 120 modi di dire popolare sulla stessa tela ambientata in un villaggio di contadini e pescatori.

Non tenere tutto per te...condividi!
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Commenti

commenti